);
a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa cum sociis Theme natoque.

Latest Posts

1-677-124-44227
184 Main Collins Street West Victoria 807
[email protected]

Da Peschiera del Garda a Mantova

Quando: 28/29 marzo 2020 / Quota da: 230€

Tra Mantova e Peschiera del Garda si estende una pista ciclabile di suggestiva bellezza, totalmente separata dal traffico cittadino costeggia il placido fluire del fiume Mincio attraversando interamente il Parco Naturale e alcuni dei borghi medievali meglio conservati d’Italia come Borghetto ad esempio, con i suoi mulini a vento e Pozzolo con la sua famosa Pozza, il poderoso impianto che fin dal medioevo preleva acqua dal Mincio per smistarla a tutto il Medio Mantovano attraverso un complesso sistema di dighe e fossi derivatori.

5 motivi per fare questo viaggio

  1. MANTOVA: famosa per i suoi numerosi edifici storici in stile rinascimentale, come il famoso Palazzo Ducale eretto dai Gonzaga tra il XIII e il XVIII secolo, nel 2008 è stata inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO;
  2. IL PARCO GIARDINO SIGURTA’: una delle attrazioni più belle e suggestive del parco è la fioritura di un milione di tulipani che avviene proprio nel mese di marzo, la più importante d’Italia e la più ricca del sud Europa;
  3. BORGHETTO: inserito nella lista dei Borghi più Belli d’Italia, una delle sue caratteristiche più affascinanti sono gli edifici con mulini ad acqua ancora funzionanti.
  4. PESCHIERA DEL GARDA: questa cittadina sulle rive del Lago di Garda ha da offrire molto più di un romantico paesaggio ai suoi visitatori. E’ infatti ricca di opere d’arte ed edifici storici di grande spessore;
  5. IL SILENZIO: una delle caratteristiche che rendono questa pista ciclabile speciale è che si trova totalmente al di fuori del traffico cittadino, completamente immersa nel Parco Nazionale Naturale, pedaleremo quindi accompagnati dal solo rumore delle ruote delle nostre biciclette e dallo scrosciare delle acque del fiume Mincio.

Clima e come vestirsi

“Marzo pazzerello. Esce il sole, prendi l’ombrello” come recita un vecchio proverbio popolare italiano! Le temperature in questo periodo dell’anno non sono ancora primaverili, ma non sono più quelle invernali è quindi consigliabile mettere in valigia un po’ di tutto per poter gestire gli sbalzi climatici tipici del periodo. Come in ogni viaggio in bici è importante l’abbigliamento tecnico, soprattutto i pantaloncini con le apposite imbottiture sulle parti intime per evitare spiacevoli irritazioni.

Mangiare e dormire

Non tutti sanno che il concetto di “KM 0” nasce proprio a Mantova nei lontani tempi dei Gonzaga che insieme ai duchi d’Este di Ferrara iniziarono a promuovere il consumo di prodotti del territorio. Sempre a Mantova nacque il concetto di “Cuoco Stellato” perché proprio qui lavorava a corte il famoso cuoco Stefani Bartolomeo che scrisse “l’arte di ben cucinare” dove è contenuta la ricetta del Cappone alla Stefani cucinato ancora oggi nelle più famose osterie del luogo. Durante il nostro piccolo viaggio avremo la possibilità di gustare tutte le specialità che la cucina Lombarda e Veneta hanno da offrire e dormiremo in caratteristici e confortevoli B&B situati in piccoli borghi senza tempo.

 

1

Giorno 1: da Peschiera a Mantova

Ritrovo alle ore 10:00 a Peschiera del Garda da dove partirà il nostro weekend in bicicletta. Seguendo il corso del fiume Mincio, arriveremo alla porte della città di Mantova accanto allo storico Bosco della Fontana e all’interno del pacifico e rilassante Parco del Mincio a soli 15 minuti dalla città. Il percorso molto facile ed adatto a tutti con dislivelli non rilevanti, oltre alle bellezze naturalistiche, offre la possibilità di visitare piccoli paesi e borghi dal fascino antico, dove si possono scorgere fortificazioni, palazzi ducali e altre attrazioni culturali e storiche.
 
Pernottamento e cena in Agriturismo.
 
Distanza in bici (km): 43
Dislivello (m): irrilevante
Difficoltà: Facile
2

Giorno 2: da Mantova a Sabbioneta

Dopo colazione, con tutta calma, proseguiremo il nostro weekend in bici in direzione di Sabbioneta.
Lasciata alle spalle Mantova, s’incontrano vari paesi di interesse storico culturale, come ad esempio Buscoldo con la chiesa parrocchiale tardo barocca e Torre d’Oglio e il Ponte di barche.  Sarà inoltre l’occasione per pedalare sulla strada Vitelliana, l’antica strada militare romana, fatta costruire dal proconsole Vitellio, dove incontreremo l’eremo di San Remigio, edificato nel XVII secolo per i pellegrini che si recavano a Roma.
Pedalata dopo pedalata, quasi improvvisamente giungeremo a Sabbioneta, chiamata la “piccola Atene” del Rinascimento. Con le nostre bici arriveremo direttamente in piazza Ducale che si mostrerà a noi in tutta la sua bellezza, con il Palazzo Ducale simbolo della sua grandezza.
 
Dopo pranzo rientro a Mantova con trasporto privato.
 
Distanza in bici (km): 47 km
Dislivello (m): irrilevante
Difficoltà: Facile
Caratteristiche: fondo per lo più asfaltato - 6 Km sterrato
You don't have permission to register